Come utilizzare i glitter per le pareti di casa

Come utilizzare i glitter per le pareti di casa

Scopri come dare un nuovo tocco brillante alle pareti di casa, i glitter sono la soluzione ideale per creare delle pareti con brillantini. Si tratta di una tecnica che permette di unire la vernice ai glitter in emulsione, creando delle vere e proprie tinte brillantinate. Scopri i segreti di come utilizzare i glitter per le pareti di casa e quali sono le dosi consigliate.

Glitter per le pareti di casa: le diverse tipologie

Se l'atmosfera natalizia e l'arrivo del nuovo anno vi hanno fatto venire voglia di dare un tocco brillante alle pareti di casa, i glitter potrebbero essere la soluzione perfetta. Si tratta di una tecnica che esiste da molto tempo ma che solo negli ultimi anni si è perfezionata.

In passato venivano commercializzati i glitter in polvere per pareti da unire a una normale pittura. Il risultato non era dei migliori: la polvere veniva versata direttamente nella pittura e non si amalgamava, anzi tendeva a depositarsi. Stendendo il prodotto sul muro si creavano alcune zone con accumuli di glitter e altre completamente non brillanti. Come se non bastasse, i glitter non miscelati bene si seccavano e si staccavano facilmente dalla parete.

Fortunatamente ora non esistono più questi problemi grazie ai glitter in emulsione.

In sostanza i brillantini vengono versati nella pittura con una consistenza tipo gel così da rimanere sospesi nella soluzione per non creare antiestetici accumuli. L’emulsione va poi unita alla pittura del colore preferito. In questo modo si amalgamano alla perfezione e il lavoro è più semplice da eseguire dato che non è più necessario mescolare in continuazione.

Una volta terminato, il risultato sarà più omogeneo, esteticamente migliore e più duraturo

Glitter per le pareti di casa: i colori e la tipologia di vernice da scegliere

Ad oggi l'offerta che riguarda i glitter per le pareti di casa è vastissima. In commercio sono disponibili brillantini in svariati colori: oro, argento, oro e argento insieme, multicolore, viola, verde, blu, bronzo.

È possibile miscelare i glitter con qualsiasi tipo di vernice, ma è consigliabile scegliere una pittura sabbiata perché, avendo una granulometria elevata, aumenta la visibilità e la brillantezza dei glitter.

Per ottenere un effetto ottimale, la vernice dovrebbe essere anche antigraffio: in questo modo anche dopo varie mani e con una parete molto densa di brillantini, la pittura rimarrà comunque liscia. Inoltre non c'è pericolo di graffiarsi o di rovinare indumenti e mobili in caso di contatto con il muro.

Glitter per le pareti di casa: consigli pratici per utilizzarli

Affinché il risultato finale sia ottimale, è necessario seguire alcune importanti accortezze nel momento in cui si decide di miscelare i glitter ad una classica pittura lavabile:

  • stendere le prime mani di colore senza glitter e unire l’emulsione solo prima dell’ultima mano;
  • per stendere la vernice glitter utilizzare un pennello o, in alternativa, un rullo;
  • utilizzare la tecnica della “pennellata incrociata” perché è omogenea e irregolare al tempo stesso e quindi creerà un bell’effetto;
  • miscelare il glitter con un protettivo trasparente così da ottenere una brillantezza incredibile;
  • utilizzare comunque il protettivo trasparente mescolato ai glitter anche se verrà steso su una vernice già esistente;
  • quando l’ultima mano sarà completamente asciutta, spazzolare delicatamente le pareti con brillantini per donare maggiore lucentezza.

Glitter per le pareti di casa: le dosi consigliate

Ogni vernice ha una resa diversa in base alla quale ci si può regolare in merito alla quantità di prodotto da utilizzare. In media è necessario 1 kg di vernice ogni 15 metri quadri di parete da imbiancare.

Nel nostro catalogo è a disposizione non solo una lunga lista di pitture di ogni tonalità, ma anche glitter in vernice trasparente di diversi colori, dall'oro all'argento passando per il verde e il rame

Guarda il catalogo completo delle Pitture Glitter in vernice trasparente.