Recinto elettrificato fai da te: come funziona e come realizzarlo

Recinto elettrificato fai da te: come funziona e come realizzarlo

Se stai valutando la costruzione di un recinto elettrificato per proteggere i tuoi animali o per il tuo orto e giardino sei nel posto giusto. In questo articolo vedremo insieme cosa serve per realizzare un recinto elettrificato fai da te, come funziona e quali tipologia di recinti esistono in commercio. Il recinto elettrificato è un ottimo espediente per proteggere gli animali dai predatori esterni e per agevolare il controllo degli animali come cavalli, cani, capre e ovini in generale. Uno degli usi più comuni è anche quello di realizzare un recinto elettrificato per proteggere l'orto dai cinghiali o da altri animali che rovinano le colture.

Che cos'è il recinto elettrificato?

Il recinto elettrificato consiste in un recinto costituito da fili metallici sostenuti da paletti. Tale struttura solitamente viene costruita con la funzione sia di controllo per gli animali domestici e/o selvaggi sia di protezione dell'orto da animali esterni. I fili metallici sono collegati ad un elettrificatore o ad un generatore di corrente che propaga elettricità innescando, quindi, una spiacevole scossa a qualsiasi animale dovesse toccare la recinzione. Gli elementi necessari che costituiscono un recinto elettrificato sono i seguenti: 

    • elettrificatore
    • presa di terra
    • conduttore
    • cancelli
    • isolatori e picchetti
    • collegamenti
    • tester

Recinto elettrificato: come funziona e i fattori da considerare

L'elemento fondamentale di un recinto elettrificato è l'elettrificatore (o il generatore di corrente) che lancia impulsi elettrici lungo i fili metallici sostenuti da paletti. L'impulso si esaurisce sulla recinzione elettrica quindi il processo è continuo se non ci sono dispersioni.

L'animale ipotetico che tocca la recinzione costituisce una sorta di interruttore chiudendo di fatto il circuito. Ciò vuol dire che l'elettricità si propaga contro l'animale e poi torna al recinto. Così facendo si innesca una scarica che colpisce l'animale provocandogli una scossa molto fastidiosa ma comunque indolore.

Nella fase preventiva del montaggio del recinto elettrificato è bene tenere in considerazione una serie di fattori:

    • che tipologia di animali bisogna controllare
    • la lunghezza della recinzione
    • la tipologia della recinzione (mobile, permanente o semipermanente)
    • il numero degli ingressi
    • il numero e la tipologia dei paletti
    • la tipologia di elettrificatore da utilizzare

Recinto elettrificato: come installarlo in modo autonomo

È possibile richiedere l'installazione di un recinto elettrificato a ditte specializzate, o proseguire al montaggio in modo autonomo. Gli amanti del fai da te possono seguire gli step che trovano di seguito per installare la struttura con semplicità e facilità:

    • tracciare un perimetro;
    • installare dei paletti di sostegno molto solidi negli angoli così da tenere salda la struttura;
    • aggiungere dei paletti meno massicci lungo il perimetro così da sostenere i fili;
    • collegare i fili metallici (preferibilmente di ferro zincato) ad un elettrificatore per recinti o ad un generatore di corrente;
    • installare gli isolatori per i picchetti di sostegno e per i paletti;
    • utilizzare un tester per verificare la funzionalità del recinto.

Recinto elettrificato: tipologia di elettrificatori

In commercio esistono diversi tipi di elettrificatori. In linea generale, tale strumento si divide in tre categorie:

    • elettrificatore a corrente: è quello più efficace in quanto è alimentato direttamente dalla rete elettrica, inoltre è adatto a recinzioni anche molto lunghe; nel nostro catalogo sono reperibili diversi modelli per recinti dai 4,5 km ai 90 km. Su heycasa.it è possibile trovare un vasto assortimento di elettrificatori

    • elettrificatore a pile: è molto meno potente ma è possibile usarlo ovunque grazie alle batterie ricaricabili (preferibilmente da 12 V);

    • elettrificatore ad accumulatore: utilizzando batterie più potenti, fornisce la stessa potenza della rete elettrica ma necessita di ricariche periodiche;

    • elettrificatore a pannello solare: si tratta di un dispositivo solare compatto ideale per sistemi di recinzione più piccoli senza vegetazione;

Nel nostro catalogo è disponibile al seguente link Elettrificatore a pannello solare.