Come sturare il lavandino del bagno fai da te: attrezzi e metodi

Come sturare il lavandino del bagno fai da te: attrezzi e metodi

Per sturare il lavandino esistono rimedi semplice e naturali ma che non sempre sono efficaci e funzionanti. In questo caso potresti avere bisogno di strumenti specifici per sturare il lavandino, come lo sturascarichi a ventosa o lo sturascarichi a molla. Si tratta di strumenti di facile utilizzo che potrai acquistare su heycasa.it lo specialista del fai da te. Sturare il lavandino è un'operazione che tutto posso eseguire, basterà seguire i nostri consigli e sarà semplice anche per per chi non ha mai adoperato questi attrezzi e ovviamente anche per gli esperti del fai da te. In ogni caso ti consigliamo di tenere sempre con te questi attrezzi e aggiungerli alla cassetta degli attrezzi fai da te indispensabili, da tenere in casa.
 

Lavandino del bagno intasato: le cause e le soluzioni

Uno dei piccoli problemi casalinghi che periodicamente ci si ritrova ad affrontare è la presenza di un lavandino intasato. Durante l’uso quotidiano degli scarichi dei sanitari capita, infatti, che si vengano a creare ingorghi dovuti all’accumulo di capelli, residui di calcare o di tutti i saponi e prodotti chimici usati. Tali ingorghi, a lungo andare, bloccano i tubi di scolo così da non garantire il corretto passaggio dell'acqua. Fortunatamente si tratta di un problema che, di solito, non richiede l'intervento di un idraulico e che può essere risolto con metodi abbastanza semplici.

Come sturare un lavadino: acqua bollente

Il primo metodo da provare se si ha un lavandino intasato è l'utilizzo di acqua bollente per far defluire gli eventuali ostacoli che creano l'ingorgo. Basta far bollire l'acqua in una pentola per poi versarla direttamente nello scarico (se necessario bisogna ripetere l'operazione più di una volta). L'unica raccomandazione è quella di non usare questo metodo con gli scarichi in pvc perché il calore potrebbe danneggiarli.

Come sturare un lavandino: sale e acqua bollente

Se l'acqua bollente da sola non è efficace, è possibile aggiungere del sale grosso. Innanzitutto bisogna eliminare eventuale acqua stagnante per poi versare una tazza di sale direttamente nello scarico. Dopo aver lasciato agire per qualche minuto, basta versare abbondante acqua bollente nello scarico ed aspettare mezz'ora prima di risciacquare con acqua corrente.

Come sturare un lavandino: bicarbonato e aceto

Un altro metodo naturale per sturare un lavandino è la combinazione del bicarbonato con l'aceto. Dopo aver eliminato eventuale acqua stagnante, bisogna versare all'interno dello scarico una tazza di bicarbonato e subito dopo una tazza di aceto. A quel punto si formerà una sorta di schiuma bianca che sta agendo sull'ingorgo. Dopo aver lasciato agire per mezz'ora, bisogna lasciar scorrere abbondante acqua calda per eliminare qualsiasi residuo.

Come sturare un lavandino: bicarbonato e sale

L'abbinamento di sale e bicarbonato può essere ottimale per rimuovere l'ostruzione di un lavandino intasato. In primis è necessario versare una tazza di sale da cucina direttamente nello scarico, per poi aggiungere una tazza di bicarbonato. Dopo aver lasciato agire per qualche ora, basta far scorrere abbondante acqua calda ed il gioco è fatto.

Come sturare un lavandino: sturascarichi a ventosa

Se il lavandino rimane intasato pur avendo provato i diversi metodi naturali sopraelencati, è consigliabile utilizzare uno sturascarichi (detto anche sturalavandino). Si tratta di un attrezzo specifico indicato per liberare i lavandini dalle ostruzioni. È costituito da una ventosa a forma di coppa posizionata in cima ad un manico che può essere di diversi materiali (legno, ferro, ecc.). Bisogna posizionare la ventosa sullo scarico, esercitando una pressione, poi tener premuto per alcuni secondi e tirare velocemente verso l’alto, in modo da creare un vuoto. A questo punto il lavandino dovrebbe liberarsi dall'ingorgo. Nel nostro catalogo sono a disposizione sturascarischi a ventosa di vari dimensioni

stura lavandino a ventosa

Come sturare un lavandino: sturascarichi a molla

Un attrezzo di tipo professionale per sturare i lavandini è lo sturascarichi a molla. L'utensile è costituito da un lungo filo ed in cima è collocata una manovella. Una volta inserito il filo nello scarico del lavandino, con la manovella bisogna girare in senso orario. In questo modo, il materiale che ostruisce il passaggio dell’acqua viene mosso e permette quindi di liberare il lavandino bloccato. Nel nostro catalogo sono a disposizione sturascarichi a molla di diverse lunghezze

I metodi per sturare il lavandino che vi abbiamo proposto sono efficaci sia per sturare il lavandino del bagno, che il lavandino della cucina.