Affina la ricerca (1627 products)

Tipo pittura

Destinazione d'uso

Formato

Funzionamento

Diametro (mm)

Larghezza (mm)

Lunghezza (mm)

Peso (kg)

Potenza

Tinteggiare Casa in Economia: Tutto l'occorrente, il procedimento e alcuni suggerimenti utili.

Tinteggiare Casa in Economia: Tutto l'occorrente, il procedimento e alcuni suggerimenti utili.

Quando è il momento di dare una rinfrescata alle pareti di casa non è impossibile né tantomeno difficile organizzarsi per farlo da sé: prima di tutto è importante riuscire a trovare alcuni giorni liberi durante i quali dedicarsi totalmente al lavoro di imbiancatura che non è molto difficile ma richiede calma e precisione. Inoltre è necessario munirsi anticipatamente di tutto l’occorrente e gestire in modo razionale e accurato la fase preparatoria.

OCCORRENTE

Per proteggere la casa e la persona dalla pittura

• nastro carta adesivo per stipiti e battiscopa • teli di plastica per mobili e pavimenti • fogli di cartone • guanti usa e getta, mascherina e tuta in TNT • copriscarpe

Per riparare buchi o crepe

• malta o stucco • cazzuola e spatola • carta abrasiva

Per imbiancare

• rullo con prolunga o pennellessa per le superfici ampie • pennellessa piccola per angoli, cornici e zoccoletti • scala • pitture

PROCEDIMENTO

Misurare le pareti

Prima di acquistare le pitture è importante prendere accuratamente le misure (larghezza e altezza) delle pareti e del pavimento corrispondente al soffitto da imbiancare, avendo cura ovviamente di sottrarre la superficie di porte e finestre: le misure sono utili a stabilire la quantità di pittura necessaria, che dipenderà dal tipo di prodotto prescelto (di solito è tutto riportato in etichetta)… Attenzione però a considerare sempre un quantitativo doppio perché bisognerà sicuramente procedere a due passate di pittura su ciascuna parete.

Preparare la casa

Per tinteggiare agevolmente e muoversi liberamente senza ostacoli, ma soprattutto per evitare che mobili, pavimenti o altri oggetti si macchino di pittura, è utile staccare dal muro qualsiasi cosa vi sia poggiata, compreso quadretti e copriprese, e spostare tutti i mobili verso il centro della stanza, per poi coprirli con gli appositi teli in plastica che andranno anche a copertura del pavimento. Coprire infine con nastro adesivo i contorni delle prese, degli stipiti di porte e finestre e dei battiscopa.

Riparare e trattare

Potrebbe essere necessario fare delle piccole rifiniture alle pareti prima di cominciare ad imbiancare come ad esempio riempire buchi dei chiodi, in modo da rendere liscia la superficie. E’ necessario togliere i vecchi chiodi dai muri, riempire i buchi con stucco o malta e livellare con una spatola. Dopo aver lasciato asciugare è utile passare con carta abrasiva per eliminare sbavature. Se il muro è soggetto a muffa e umidità in questa fase bisogna trattarlo con prodotti appositamente studiati.

Tinteggiare

Prima di mettersi all’opera munirsi di mascherina, tuta e copriscarpe. Versare parte della vernice (circa un terzo) nel secchio: immergere il rullo o la pennellessa e fallo sgocciolare sulla griglia per eliminare il prodotto in eccesso. Stendere la pittura a partire dagli angoli tra le pareti e quelli tra le pareti e il soffitto usando la pennellessa piccola. Con il rullo o la pennellessa grande, procedere poi per zone di mezzo metro cominciando dal soffitto Iniziata la tinteggiatura di una parete è importante portarla a termine senza fare pause, altrimenti si rischia di avere zone di colore diverso. Stendere la seconda mano di pittura solo quando la prima sarà completamente asciutta, passare il pennello seguendo linee perpendicolari alle prime Eliminare imperfezioni e gocce in rilievo con la carta vetrata Lasciare asciugare almeno 12 ore ventilando gli ambienti. I tempi di asciugatura dipendono dalla stagione e dall’umidità (primavera ed estate sono i periodi migliori) e dal tipo di pittura.